Giovedì 20 aprile ore 18:30 – Le filigrane delle cartiere di Toscolano nel Settecento.

Le filigrane delle cartiere di Toscolano nel Settecento
Questa pagina è stata pubblicata il 13 Aprile 2023 e potrebbe contenere informazioni obsolete. Inoltre alcuni elementi potrebbero non funzionare correttamente, nel qual caso, vi saremmo grati se lo segnalaste a webmaster@aimsc.it

Le filigrane delle cartiere di Toscolano nel Settecento. Un ponte fra l’antico sapere della fabbricazione della carta e l’attualità

L’analisi di alcune carte filigranate ha permesso di identificare le attività dei Maestri Cartai di Toscolano nel diciottesimo secolo, quando la carta prodotta nella Valle delle Cartiere giungeva attraverso l’attività commerciale di Venezia sino in Oriente. Lo studio non si è fermato all’individuazione degli antichi marchi, ma ha portato anche alla loro riproduzione attraverso tecniche moderne.

Questo appuntamento inizia con un viaggio affascinante nello spazio e nel tempo che ci conduce nella Valle delle Cartiere dove la fabbricazione della carta, favorita dalla presenza del torrente Toscolano, è documentata a partire dal 1381!

Dopo la prima, la Valle si popola di cartiere. Trascorrono i secoli, le fortune si alternano ai rovesci, l’economia del luogo si modifica, ma… quando nel 1962 l’ultima fabbrica della Valle, situata a Maina Inferiore, interrompe l’attività, inizia il progetto di rinascita.

Dal recupero architettonico dell’intero complesso industriale nasce il Museo della Carta di Toscolano Maderno che è un unicum: la memoria degli ex dipendenti ha permesso di ricostruire tutte le fasi produttive della carta, ma non solo.

Oggi, alla visita della fabbrica, al percorso espositivo e alla fruizione delle attività didattico-educative, si affianca un’attività di alto valore dedicata proprio alle carte artigianali e alle filigrane: le antiche “firme” dei Maestri Cartai vengono infatti riprodotte attraverso tecniche moderne. E chi desiderasse creare la propria filigrana personale, partendo da un filo di rame qui può farlo!

Ce ne parlano i nostri due ospiti; Silvia Merigo, Direttore del Museo della Carta e Filippo Cantoni, Fondatore di Toscolano 1381.

Silvia Merigo, autrice di numerose pubblicazioni, è l’attuale Direttore e Conservatore del Museo della Carta di Toscolano Maderno per conto di Fondazione Valle delle Cartiere. Dopo la Laurea magistrale in Discipline Artistiche e Archeologiche, conseguita all’Università di Verona, si è specializzata in Beni Storico-Artistici presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Filippo Cantoni lavora nel mondo della carta dal 2013. Dopo aver concluso il progetto di salvaguardia del polo cartario di Toscolano Moderno, ha fondato una manifattura – Toscolano 1381 – che dà continuità alla tradizione cartaria artigianale, attualizzandola in chiave contemporanea. Presta inoltre consulenza presso studi grafici e di design, aziende tipografiche, editoriali e cartotecniche.


Questo evento è terminato, di seguito la registrazione su YouTube dell’incontro:


Per ricevere la nostra newsletter inserisci qui il tuo indirizzo email

Riceverai una mail di conferma.
IMPORTANTE!
La tua registrazione alla newsletter non è completa ed effettiva fino a quando non cliccherai sulla mail di conferma che ti viene inviata automaticamente.

Non inviamo spam o messaggi promozionali, ma solo informazioni sulle nostre attività! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento